Dallo Statuto

una copia dello statuto associativo

Art. 1 – Costituzione, denominazione e sede

1) È costituita, ai sensi della Legge 266/91, l’Associazione denominata «Gruppo di Solidarietà Internazionale Amici di Joaquim Gomes» senza fini di lucro con sede in Piossasco – Piazza Tenente Nicola, 2.
2) L’Associazione ha durata illimitata.

Art. 2 – Scopi e finalità

1) L’Associazione, apolitica e senza scopo di lucro, ispirandosi ai principi della solidarietà umana e ai valori cristiani, si prefigge come scopo principale il sostegno a popolazioni in disagio sociale ed economico, attraverso l’azione della cooperazione internazionale con associazioni, etnie e gruppi presenti sul territorio.

L’Associazione si propone di prestare una particolare attenzione ai bambini e agli adolescenti… intende sostenere progetti atti ad alleviare difficoltà economiche… si propone di promuovere adozioni a distanza e borse di studio, organizzare interventi diretti di operatori volontari nella zone interessate dai vari progetti, inviare materiali di prima necessità, materiali didattici, indumenti, medicinali… organizzare attività di sensibilizzazione rispetto temi riguardanti la povertà nel Terzo mondo e in generale intende sostenere la promozione umana e sociale.

L’Associazione si propone di mantenere contatti stabili tra la stessa, i suoi sostenitori e le popolazioni coinvolte dai progetti… cercherà di promuovere manifestazioni di sensibilizzazione, come ad esempio: mostre fotografiche, proiezione di video e film, dibattiti, spettacoli culturali, interventi nelle parrocchie e nelle scuole… si prefigge tra gli scopi quello di collaborare con immigrati per attività culturali (traduzioni, corsi di lingue straniere, ecc.).

2) Le attività precedentemente descritte sono svolte dall’Associazione prevalentemente tramite le prestazioni fornite dai propri soci. L’attività degli aderenti non può essere retribuita in alcun modo nemmeno da eventuali diretti beneficiari. Agli aderenti possono solo essere rimborsate dall’Associazione le spese vive effettivamente sostenute per l’attività prestata, previa documentazione ed entro limiti preventivamente stabiliti dal Consiglio Direttivo… è fatto obbligo di impiegare gli utili o avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.