Progetti Internazionali

progetti internazionali: bambini, madri e adulti che beneficiano delle attività svolte
In questa sezione viene presentato ciascun Progetto di solidarietà internazionale patrocinato dall’Associazione. La realizzazione di questi progetti richiede ovviamente dei fondi; se vuoi vedere realizzati alcuni di essi, puoi aiutarci facendo una donazione come indicato nella sezione Donazioni.

Nel corso del 2015 abbiamo effettuato alcuni aggiornamenti ai Progetti, originariamente pensati nei primi anni 2000. Concentrandoci sul senso originale dei Progetti stessi ne abbiamo ridefinito le specifiche aggiornandole in base alle esigenze attuali delle Missioni supportate, che pur mantenendo spesso, purtroppo, problematiche simili al passato hanno in molti casi cambiato i missionari coinvolti  e vivono in un contesto differente.
Per ottenere la maggiore trasparenza possibile abbiamo trovato per ciascun progetto, tra i referenti locali, una persona disposta a scrivere periodicamente ai sostenitori delle lettere su come procede il loro lavoro. Tali lettere saranno raccolte e spedite via posta ai sostenitori e successivamente pubblicate sul sito.

Gran parte dei progetti sostenuti inizialmente dall’Associazione sono stati mantenuti, questi i cambiamenti:

  • Il Progetto Cristinapolis  è oggi sostenuto dall’Associazione MiG – Missioni Giovani di Buriasco,  a noi vicina territorialmente, con cui da anni abbiamo un rapporto di stretta collaborazione e co-formazione, e a cui chiediamo di rivolgersi per chi volesse supportare la realtà di Cristinapolis;
  • Su Joaquim Gomes è nato il Progetto Famiglie che sostiene le famiglie in difficoltà. Questo Progetto sostiene una parte delle funzioni del Progetto Ambulatorio (che non opera direttamente a causa della scomparsa di Suor Daniela) dando dove possibile una forma di sostegno per le medicine e offrendo un momento di ascolto alle famiglie in difficoltà; tale progetto offre supporto anche alle famiglie dei Sem Terra coinvolte nel precedente progetto omonimo.
  • Grazie al supporto di numerosi volontari sia in Italia che all’estero le adozioni a distanza di bambini sono riprese, con una volontaria locale in grado di inviare periodicamente notizie e fotografie dei bimbi stessi.
  • Siamo infine molto lieti di aggiungere ai nostri progetti il Progetto Scuola di Gatunga, in Kenya.

Avendo avuto questa revisione dei progetti vi chiediamo di usare il loro nome, e non più il vecchio codice, nella causale dei versamenti effettuati per finanziare quel Progetto. Le indicazioni specifiche su come fare e come ottenere la detrazione dalla dichiarazione dei redditi possono essere trovate nella pagina sulle donazioni.

I nostri progetti di solidarietà
Progetto Descrizione breve

Progetto “Adozioni a Distanza”
A pagare maggiormente il prezzo della difficile situazione di Joaquim Gomes sono i bambini. L’adozione a distanza è un accompagnamento “da lontano” a bimbi che vivono situazioni di povertà materiali ed educative Come Associazione, riteniamo importante che le famiglie italiane si sentano legate a volti e storie di bambini che aiuteranno a vivere meglio e che entreranno a far parte della loro vita come figli e fratelli.

Progetto “Asili”
Il Progetto Asili è mirato a garantire istruzione prescolare e alimentazione ai bambini dai tre ai sei anni, provenienti dalle famiglie più povere dislocate in varie zone del paese.
Le basi formative necessarie e indispensabili per la crescita di ogni bambino non sono fornite dal sistema scolastico di Joaquim Gomes: il Progetto sostiene le attività di tre scuole materne della missione fornendo pasti giornalieri ai bimbi, provvedendo all’acquisto di materiale ludico e didattico e allo stipendio di insegnanti e collaboratori.

Progetto “Ragazzi”
Le difficoltà che si vivono a Joaquim Gomes creano nei giovani un clima di sfiducia e impotenza. Senza obiettivi nè modelli da seguire, centinaia di ragazzi rinunciano ai propri sogni lasciandosi vivere in modo apatico, tra dinamiche di favela ed a contatto con la droga; alcuni, spesso ancora minorenni, divengono leader armati e cercano di farsi strada nella vita con la violenza. Per dare un’alternativa, nella Missione esistono progetti pensati per bambini e adolescenti dai 6 ai 17 anni: formazione, musica e sport con i referenti che hanno preso parte ai progetti in passato.
Progetto “Studenti Universitari”
Le carenze del sistema scolastico di Joaquim Gomes rendono difficile pensare a un’istruzione universitaria, che infatti fino a pochi anni fa era impensabile per i giovani locali. Grazie a questo progetto diventa invece possibile sostenere il percorso di studi di un ragazzo che intende frequentare l’università,   consentendogli di pagare i trasporti, il materiale scolastico e di seguire i corsi a cui è interessato.

Progetto “Artigianato”
La’assenza di opportunità di lavoro per la popolazione locale porta a un senso di inutilità e rassegnazione tra i giovani. Il progetto ”Artigianato” nasce con l’obiettivo di promuovere sul territorio di Joaquim Gomes un’attività per i più giovani, al fine di valorizzarne le abilità manuali e stimolarne la creatività, offrendo loro un’occasione concreta di impegno e impiego.
Progetto “Sostegno alle Famiglie in difficoltà”
Il concetto di famiglia a Joaquim Gomes è connotato da un forte senso di precarietà: i padri spesso sono fortemente assenti, le donna diventano madri e padri allo stesso tempo e i bimbi sono carichi delle responsabilità di adulti in miniatura. Questo progetto ha l’obiettivo di andare incontro alle emergenze familiari, creando una sorta di “gemellaggio” tra una famiglia italiana e una famiglia brasiliana.

Progetto “Orto Comunitario”
Dal 2003 l’Orto comunitario di Joaquim Gomes è un esempio di coltivazione alternativa alla monocoltura della canna da zucchero. La possibilità di produrre verdure come insalata, pomodori e peperoni sta migliorando l’alimentazione locale con cibo più salutare, fresco e completo. I beneficiari del progetto sono i coltivatori dell’Orto Comunitario che apprendono nuove tecniche agricole, i bambini del progetto Asili, a cui viene garantito un pasto giornaliero e le famiglie più indigenti di Joaquim Gomes; i prodotti dell’orto vengono inoltre venduti durante il mercato settimanale per ottenere una forma di autofinanziamento.
Progetto “Scuola di Gatunga”
Gatunga è un vasto villaggio nel cuore del Kenya. I bambini che abitano le 31 comunità sperdute in mezzo alla savana devono percorrere ogni giorno ore di cammino per raggiungere le poche scuole pubbliche dove studiano in classi anche di 80 bambini con un solo maestro, senza materiale scolastico. La Scuola Parrocchiale di Gatunga è nata per dare a questi bambini la possibilità di ricevere una buona istruzione scolastica, con maestri preparati e, per chi abita lontano, un posto nel piccolo dormitorio.