Progetto “Artigianato”

Le suore della Congregazione di San Giuseppe di Pinerolo hanno dato avvio al progetto artigianato con l’intento di coinvolgere bambini e ragazzi adolescenti in un’attività manuale, a cui potersi dedicare e in cui potersi esprimere creativamente. È una proposta inclusiva a tutti gli effetti, in quanto il luogo di incontro è accessibile a tutti, anche ai ragazzi con disabilità fisiche.Queste sono infatti abbastanza comuni a Joaquim Gomes, anche nei soggetti in giovane età, a causa di problemi congeniti, di violenze subite o di incidenti avuti in seguito a regolamenti di conti tra gruppi rivali nello spietato mondo del traffico di droga.
Tra le manifestazioni della difficile situazione sociale di Joaquim Gomes ci sono l’impennata degli episodi di morte violenta che si è registrata negli ultimi anni, l’emigrazione di adulti dovuta alla mancanza in loco di occupazione, la disgregazione di interi nuclei famigliari e il crescente traffico della droga che coinvolge anche i più piccoli, alimentando il problema delle rivendicazioni violente tra bande che controllano i diversi quartieri della città.

Questa situazione critica rende sempre più importante creare occasioni di incontro e di formazione per i suoi abitanti, sulla base della convinzione che, in una realtà in cui dilagano ingiustizia e sopraffazione, essenziale è offrire l’opportunità di vivere momenti di condivisione orientati a stimolare le capacità individuali e la collaborazione.

Il laboratorio di artigianato ha anche permesso lo sviluppo di una produzione locale di manufatti che contribuisce a favorire l’autofinanziamento: gli oggetti prodotti sono molto apprezzati in Italia e vengono poi venduti grazie a una rete di commercio equo-solida. Lo scopo perseguito è di insegnare ai giovani un’attività che, oltre a impiegare il loro tempo in modo proficuo e gratificante, possa permettere loro di raccogliere direttamente risorse da destinare all’acquisto delle attrezzature e dei materiali necessari alle loro lavorazioni. Ad oggi, settimanalmente alcuni giovani di Joaquim Gomes si ritrovano nei Centri (luoghi di incontro socio-educativo) per creare oggetti di vario genere quali collane, bracciali, portachiavi, orecchini e piccoli altri elementi decorativi.

Qualora le risorse lo consentissero, obiettivo non trascurabile sarebbe quello di poter offrire ai ragazzi che si impegnano abitualmente nell’attività un utile compenso.
In tale prospettiva i beneficiari del progetto sarebbero non solo i ragazzi di Joaquim Gomes che partecipano in prima persona all’artigianato, ma anche le loro famiglieSostenendo questo progetto potrai contrastare le disuguaglianza sociali di Joaquim Gomes e favorire l’educazione alla socialità, la scolarizzazione e l’impegno in attività pratiche volte alla scoperta e alla valorizzazione dei talenti, soprattutto ci ragazzi giovani o che hanno disabilità fisiche.

Referente di progetto: Maria Josè, Lucia

Vuoi finanziare questo progetto?
Vai all’elenco dei progetti internazionali